Piccoli Prestiti

Piccoli Prestiti
I piccoli prestiti sono finanziamenti personali di basso importo, generalmente erogati online, che garantiscono mediamente tempi di accredito effettivo più brevi. Possono risultare con un TAEG più alto, a causa della maggiore incidenza dei costi fissi.

I piccoli prestiti sono finanziamenti personali, pertanto, non vanno motivati quando li si richiede. Come dice lo stessi termine “piccoli”, essi sono di basso importo, in genere, si tratta di cifre che vanno dai mille ai cinque mila euro, sebbene siano piuttosto frequenti importi molto superiori, addirittura, di diverse decine di migliaia di euro, tali da essere considerati con difficoltà ancora “piccoli”.

Generalmente, essi hanno caratteristiche, per cui si trovano per lo più su internet, dove possono essere richiesti con maggiore velocità.
Non è raro che essi siano spesso anche chiamati prestiti veloci o prestiti online, anche se in teoria sarebbero tutti diversi.

La richiesta può avvenire, dunque, sia presso una banca o finanziaria oppure online, erogati sempre da società di credito.
E’ sempre consigliabile prima di fare richiesta formale di visionare il relativo preventivo, per verificare le condizioni offerte.

I piccoli prestiti, per il basso importo trattato, possono presentare anche una divergenza significativa tra tasso TAN e TAEG.
Il primo, Tasso Annuo Netto, indica in che percentuale annua gravano gli interessi sulla somma ricevuta in prestito. In realtà, gli interessi non sono l’unico costo di un finanziamento, in quanto su di esso gravano altre voci di spesa, incluse anche nel TAEG, il Tasso Annuo Effettivo Globale.

Per questo motivo, il TAEG risulta sempre maggiore del TAN, in particolare, per i piccoli prestiti questa differenza potrebbe essere ben più alta, a causa del fatto che molte altre voci di spesa rappresentano costi fissi, che non crescono al crescere dell’importo erogato, ragion per cui incidono maggiormente sulle cifre più basse.

Si tratta, ad esempio, delle spese notarili, spese di apertura pratica, di istruttoria, costi assicurativi su prestito, invio rata a domicilio, etc.
Quanto alla velocità di erogazione di un piccolo prestito, essendo la cifra richiesta bassa, in presenza della garanzia di reddito (in sé sufficiente), da dimostrare con la presentazione della busta paga, l’accredito può avvenire anche in soli 3-4 giorni lavorativi, anche se ci sono banche e finanziarie online che garantiscono soluzioni persino in poche ore (casi rari, sebbene possibili a determinate condizioni).