Prestiti Auto a Tasso Zero

Prestiti Auto a Tasso Zero
I prestiti auto a tasso zero non implicano necessariamente l’assenza di costi per il debitore. Solo se anche il TAEG è zero, allora il prestito sarà non oneroso e il costo, con ogni probabilità, se l’è assunto il concessionario.

Quando si effettua l’acquisto di un’auto nuova o usata, si ha la possibilità di evitare di immobilizzare in un sol colpo una cifra anche consistente, attraverso il ricorso al prestito auto, che consiste in un finanziamento finalizzato all’acquisto di veicoli a motore nuovi o usati.

Le caratteristiche dei finanziamenti auto divergono, a secondo che si tratti di auto nuova o usata, con condizioni migliori nel primo caso.

Il fatto più interessante è che i prestiti auto sono quasi sempre presentati e offerti presso la stessa concessionaria, dove avviene la compravendita del veicolo. In molte occasioni, essi vengono esposti ancora prima che l’acquirente chieda informazioni, quindi, senza neanche il fastidio che egli faccia la spola tra il concessionario e una banca o finanziaria erogatrice.

Ciò è possibile grazie ad accordi che intercorrono tra il concessionario e le società di erogazione o tra queste e le case automobilistiche.
Tra la moltitudine di condizioni offerte, fanno sempre gola e attirano l’attenzione dell’automobilista i cosiddetti prestiti auto a tasso zero.

Poiché il tasso rappresenta il costo di un’operazione finanziaria, questo significa che il costo del finanziamento sarebbe nullo. Ma è veramente così?
In effetti, quando si parla di tasso zero, il riferimento di solito è al TAN o Tasso Annuo Netto, che indica l’incidenza percentuale degli interessi sulla somma prestata, su base annua.

Ma oltre agli interessi, ci sono anche altri costi, per lo più fissi, che gravano su un finanziamento, quali le spese di apertura della pratica, di istruttoria, di incasso e invio rata a domicilio, assicurative, etc.
Per questa ragione, il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) risulterà sempre di qualche punto percentuale, in quanto gli altri costi dovranno essere comunque sostenuti.

Solo se anche il TAEG risultasse pari a zero, saremmo di fronte a un finanziamento a tasso zero, inteso senza alcun onere. In queste situazioni, è molto probabile che il concessionario si sia sobbarcato i costi del finanziamento, al fine di puntare su un volume maggiore di vendite.