Bollo Auto

Bollo Auto
Il bollo auto è una tassa di possesso di un veicolo a motore, quindi, va pagato anche se il mezzo non circola. La tassazione dipende dalla regione di residenza del proprietario a cui va anche il gettito.

Il Bollo Auto è formalmente denominata tassa automobilistica ed è di competenza regionale, poiché il gettito va nella casse delle regioni italiane.
Una legge del 2009 ha posto fine alla diatriba intorno alla natura di questa tassa, stabilendo in modo definitivo che si tratti di una tassa di possesso e non di circolazione, come avveniva in passato.

Ciò significa che esso va pagato anche quando il mezzo non circola più per strada, in quanto la sua riscossione è legata al semplice possesso del mezzo. Nel caso in cui il proprietario non fosse anche il possessore del mezzo (ad esempio, contratto di leasing), quest’ultimo è tenuto al pagamento del bollo, mentre sul primo non viene meno la titolarità dell’obbligo della tassa, ciò al fine di favorirne la riscossione.

La riscossione compete al luogo in cui ha la residenza il proprietario del veicolo.

Poiché sono soggetti a contestazione gli ultimi tre anni del pagamento della tassa, il proprietario del mezzo è tenuto, a sua tutela, a conservare le ricevute di pagamento per questo periodo.
La ricevuta di pagamento si ha solo in formato cartaceo.

L’importo da pagare dipende dalla tariffa determinata da ciascuna regione, che a sua volta la applicherà, in considerazione della potenza del motore, espresso in kilowatt (le cifre decimali non si tengono in considerazione), moltiplicata per un indice, dipendente dalla classe di appartenenza del veicolo (Euro 1, Euro 2, etc.). Maggiore è la classe, meno inquinante è il mezzo, per cui minore sarà la tariffa da pagare per il bollo auto.

Nel caso di veicoli con un’anzianità di immatricolazione oltre i 20 o 30 anni (dipende dalla regione), il bollo auto si pagherà solo in caso di circolazione, purché il mezzo sia iscritto al registro storico e l’importo da pagare si aggira intorno ai 25-30 euro l’anno, chiamato, infatti, anche “mini-bollo”.
Il bollo auto si può pagare presso l’Aci, le tabaccherie, le agenzie di pratiche auto, alla posta e in alcune regioni online.